Bella ciao: L’elogio funebre a Franca Rame che oggi non leggerò allo Strehler

Una mattina mi son svegliato, o bella ciao, bella ciao, bella ciao ciao ciao, una mattina mi sono svegliato ed ho trovato i violentatori. Pensavo tu fossi a teatro, immersa tra copioni e maschere, nella lunga notte che non vede mai il giorno arrivar. Invece eri lì sotto il branco, o bella ciao, bella ciao,Continua a leggere “Bella ciao: L’elogio funebre a Franca Rame che oggi non leggerò allo Strehler”