Amici, perchè piaci più di X Factor?

MILANO - NONA PUNTATA DI X-FACTORMaria De Filippi e i suoi ragazzotti hanno vinto la sfida televisiva del martedì sera: Amici ha sbaragliato in termini di ascolto X Factor, raccogliendo il doppio dei consensi. Perché? Nonostante la Rai avesse provato ad evitare l’ostacolo “Grande Fratello”, Mediaset è stata al gioco ed ha cambiato a sopresa il giorno di programmazione del talent show di Canale 5. Se facciamo parlare i numeri Amici piace più al Sud, mentre X Factor tiene lo scettro nel settentrione.  Il format britannico è  più equilibrato delle passate edizioni ed ha proposte interessanti. Amici di Maria De Filippi è diventato il degrado trash della tv generalista, sostenuto da una ciurma di adolescenti “infuocati” che adorano “il belloccio di turno”, senza dare alcun valore aggiunto alle qualità artistiche. Facendo zapping tra l’uno e l’altro mi sembrava di passare da un cortile anarchico,  animato da isterismi e lagne (Valerio Scanu è il nuovo reuccio da reality!), ad  un raduno di vecchi amici, dove perlomeno si parlava di musica. C’è chi tifa per Amici, c’è chi tifa per X Factor, ma c’è chi tifa soltanto per la musica, senza dover ricorrere a “tronisti di turno” per tenersi a galla in questi giorni di crisi. Ad ogni modo c’è un dato positivo da considerare. Gli italiani, giovanissimi e meno giovani, sono tornati ad ascoltare musica in televisione. Potrebbe essere un’occasione per farsi raccontare da nonni e genitori cosa era una volta Canzonissima e il Festival di Sanremo, nel Belpaese del boom economico, “povero ma bello”.

Annunci

5 thoughts on “Amici, perchè piaci più di X Factor?

  1. Amici è l’ignoranza della musica fatta persona e gli insegnanti di canto sono dei personaggi poco raccomandabili e pure lo hanno dimostrato. La vincitrice dell’ultima edizione ha una voce particolare ma le difficoltà vocali sono palesi, Marco Carta non canta…E’diventato un personaggio non un cantante. Ma ad Amici, son tutti giovanissimi. X Factor propone una formula particolare:innanzi tutto i cantanti si dividono in tre categorie con aggiunta di età diverse e talvolta con carattere e personalità unico. E’ tangibile la presenza responsabile e fondamentale della cognizione di essere al servizio del far musica (in gruppo o individualmente).Ed è piacevole ascoltare voci diverse ben intonate, grintose e determinate…Yuri ha tanta testa ma purtroppo difetta di tecnica vocale e nel contesto frenetico del costruire quotidianamente brani spesso impegnativi…Si brucia la voce!! Nel processo a x Factor ho avvertito un velo di afonia anche in Daniele che spicca in virtuosismi vocali ma è ancora giovanissimo e la laringe è tutta in fase di sviluppo. Prima di intraprendere questa avventura sarebbe meglio essere consapevoli,oltre che delle proprie doti, anche del personale bagaglio di consapevolezza della voce e di come si può gestire senza affaticare.E basta con l’ignoranza in fatto di canto e cantanti!! Si sa che i ragazzi prima dei 25 anni devono venire vocalmente tutelati e informati!! Non consumati!!Un conto è cantare un brano ad un concorso di canto ma stressare la voce continuamente non fa bene!Matteo è un personaggio vocalmente maturo ma ha anche l’età per affrontare certi piacevoli stress! A buon intenditore…

  2. per quanto riguarda morgan pur non essendo un suo fan devo dire che comunque le sue critiche spesso e volentieri son mirate a far capire parecchie cose..

    poi fa piacere finalmente ( una volta ogni tanto) vedere un personaggio che ne sà veramente di musica..

    non si possono apprezzare i modi, ma il contenuto c è eccome . E per chi si ferma solo all apparenza può tranquillamente cambiare canale e non fare commenti!

    per quanto riguarda lnotker balbulus sono contento che hai una visione cosi fantastica dell artista! che comunque non coincide con l’ attuale stato delle cose!

    e anche non coincide con il passato .. forse è meglio se ti vai a rileggere qualche buona biografia !

  3. questo concetto che chiunque può diventare un’artista … Read Moreè deleterio… l’artista NON può essere una persona come le altre… egli non partecipa ma si impone… non discute e non litiga ma si esprime solo attraverso l’arte che gli è stata donata.
    l’artista è una figura tragica, perchè il suo dono è insieme la sua maledizione.
    questi quattro fessacchiotti che ripongono il loro “sogno nel cassetto” nelle mani di gentaglia senza scupoli al massimo sono dei figuranti, destinati all’oblio repentino e ai lettini degli psicologi.

  4. forse perchè vedere una signora che ricopre un ruolo importante nella musica, che non sa fare altro che argomentare i discorsi dicendo parolacce può dare fastidio?! Senza focalizzare l’argomento Morgan, mi verrebbe da dire che gli unici a salvarsi sono DJ Francesco ed alcuni bravi cantanti, offuscati però dagli altri tre, i quali catturano l’attenzione urlando e sbraitando! Xfactor come format è molto meglio, parere personale: peccato!

  5. sì ma dovrebbero trasmettere anche un pò di buona musica! quand’ero piccolo io sulla rai ci trasmettevano i concerti di bob dylan e la classica non si faceva solo a natale e capodanno e la parola jazz non era sinonimo di ufo! è la tv di stato che dovrebbe fare il salto di qualità (al contrario, insomma tornare indietro)…

    quanto ai tronisti mi piacerebbe pensare che, come si dice, la vita farà giustizia di loro… purtroppo la vita, come ben sappiamo, è molto ingiusta…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...